E’ un indirizzo storico di Monteverde – da poco con una seconda sede anche in piazza Fermi, zona Marconi – ma noi non lo avevamo ancora provato. Abbiamo rimediato andando a pranzo all’Antico Forno Cotugno dal 1954, per assaggiare diversi tipi di pizza alla pala e qualcos’altro tra le proposte del bel banco.

Antico Forno Cotugno dal 1954

Antico Forno CotugnoCotugno nasce come forno di quartiere, a pochi passi dal mercato di San Giovanni di Dio e quasi di fronte alla Gatta Mangiona, indirizzo conosciuto per l’ottima pizza tonda. Dal 1954 la famiglia Cotugno porta avanti l’attività, sfornando fin dalla prima mattina panini e pagnotte, dolci da forno e biscotti e tanti tipi di pizza alla pala. Alla base di tutto c’è una  lievitazione lenta (fino a 72 ore) e l’attenzione alla qualità delle materie prime, da quelli degli impasti (a base di farine selezionate, olio extravergine d’oliva e sale marino) a quelli dei condimenti, pur senza avere pretese “gourmet”.

 Il bancone e la proposta

La parte del bancone posta davanti all’ingresso è dedicata all’esposizione dei tanti tipi diversi di pizza alla pala, classica o farcita.

Ci sono quelle Bianche – tra cui quella con patate a sfoglia e rosmarino, o il Crostino con mozzarella e prosciutto cotto – e le Rosse – Marinara, Margherita, la Rossa classica ma anche altre come la Delicata, con pomodoro, prosciutto cotto e mozzarella -, le Bianche Ripiene e le Gourmet, con topping “creativi” come nel caso della Carbonara, della Cacio e Pepe o della pizza Pesto e Provola.

Antico Forno Cotugno  Noi abbiamo assaggiato due ripiene: quella con la porchetta di Ariccia Igp, essenziale ma saporita, e quella con puntarelle e alici che non ci ha convinto del tutto. Molto buona, invece, la pizza bianca con stracchino e scarole, gustosa e non eccessiva, resa ancor più godibile dall’impasto leggero, piuttosto arioso e appena croccante.

Antico Forno CotugnoCuriosi, abbiamo provato anche un trancio di focaccia tipo barese, discreta, e due supplì:  il classico rosso, molto buono, e quello cacio e pepe che invece era un po’ troppo sapido e compatto.

Il resto del bancone è dedicato al pane e ai dolci da forno, con una bella varietà, mentre al mattino si trovano anche croissant e altri lievitati per la prima colazione.

Le pizze vengono proposte a pala o mezza pala (vedi prezzi indicati) ma si vendono anche a peso, tagliate in pezzi più piccoli a seconda delle richieste dei clienti.

Antico Forno Cotugno, il locale

Antico Forno CotugnoQuello di Monteverde è un locale piuttosto ampio e moderno, che mantiene però il calore del forno di quartiere soprattutto grazie alla cordialità del personale, perlopiù femminile. Il bancone delle pizze e del pane si snoda su due pareti e offre un bel panorama su tutta l’offerta del forno. Nello spazio restante ci sono alcuni tavolini e mensole con sgabelli e sedie per mangiare con comodità, e qualche scaffale con altri prodotti in vendita.

Una vetrina frigo offre una piccola scelta di bevande e qualche bottiglia di vino.

Cotugno poi è anche scuola, proponendo una formazione professionale per pizzaioli e panettieri (con tre livelli: apprendista, collaboratore e maestro) nelle aule e nei laboratori in sede.

Informazioni pratiche

Prezzi (mezza pala/pala): 610€ pizza bianca , 8-14€ margherita, 9-16€ pizze rosse, bianche e ripiene, 12-20€ pizze gourmet

Posti a sedere: SI interni

Birre Artigianali: NO

Animali Ammessi: SI

Fritti: SI

Delivery: Sì,

Giorno di chiusura: domenica; orario 7,30-22,30

Indirizzo: Via F. Ozanam, 29 (Monteverde)
Piazza E. Fermi, 38 (Marconi)

Facebook: Antico Forno Cotugno 1954

Crediti immagini: Luciana Squadrilli e pagina Facebook del locale

Inline
Inline