Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2019: tante teglie romane premiate con le Rotelle!

La grande novità della guida del Gambero Rosso è l’introduzione dei voti in centesimi per ogni pizzeria, in aggiunta ai Premi Speciali e ai simboli di Spicchi e Rotelle da 1 a 3 – rispettivamente per le pizze tonde e al taglio -, calcolati sommando tre voci ben precise: pizza (che comprende impasto, lievitazione, stagionalità dei topping, equilibrio dei condimenti), servizio (che include anche la proposta beveraggi e la capacità di racconto e proposta in sala) e ambiente.

Pizzerie d'Italia Gambero Rosso 2019Al di là di valutazioni e polemiche – che non mancano mai e forse è anche giusto così – noi siamo soprattutto felici di constatare gli ottimi risultati ottenuti in guida dagli indirizzi romani che propongono la pizza al taglio, di cui quasi tutti citati anche nella nostra guida scaricabile gratuitamente online. E questo nonostante il fatto che questa tipologia di locali, pensati quasi sempre per un consumo veloce e informale, parta leggermente svantaggiata per quel che riguarda l’ambiente, solitamente più spartano di quello dei locali dove viene proposta la pizza tonda.

Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso: i premi romani (e non solo)

Vi riassumiamo qui la situazione e le Rotelle, appuntandoci naturalmente gli indirizzi che ancora non conoscevamo per andarli a provare (e speriamo che gli amici del Gambero Rosso facciano lo stesso con quelli segnalati dalla nostra guida, che meritano decisamente l’assaggio!).

Pizzerie d'Italia Gambero Rosso 2019   Partiamo subito dal top con Gabriele Bonci che mette insieme ben 6 Rotelle: tre al Panificio Bonci – con un punteggio di 92, suddiviso in: 77 pizza, 8 servizio, 7 ambiente – e tre al Pizzarium, con ben 95 punti (78 pizza, 9 servizio e 8 ambiente).

L’Osteria di Birra del Borgo e ProLoco Dol Centocelle, invece, da noi inserite nella guida per la categoria “Pizza&Cucina“, sono state considerate come “pizza tonda2 e hanno dunque avuto i Tre Spicchi.

Con Due Rotelle invece troviamo (in ordine alfabetico e di pubblicazione in guida):

  • 96 Ore in via della Giuliana (81 punti)
  • Angelo e Simonetta a via Nomentana (80 punti)
  • CasaManco, al Mercato Testaccio (83 punti)
  • Exquisitaly a piazza San Bernardo (85 punti)
  • Farro Zero a via Rendano (83 punti)
  • Piza Gegè in viale dell’Areonautica (80 punti)
  • Lievito Pizza Pane in viale Europa (80 punti)
  • Pane e Tempesta a via De Calvi (83 punti)
  • Pizza Chef a via Clelia (83 punti)
  • Pizza Loft a via Acqui (80 punti)
  • Pommidoro a via delle Acacie (86 punti)
  • Prelibato a viale di Villa Pamphili (85 punti)
  • Antico Forno Roscioli a via dei Chiavari (85 punti)
  • Zazà a piazza sant’Eustachio (80 punti)

Ed ecco infine le pizzerie con Una Rotella:

  • Alice Pizza a via delle Grazie (76 punti)
  • La Focaccia a via Gallarate (75 punti, per noi Focacciotto)
  • Nice Pizza e… a via Laurentina (77 punti)
  • Quattro Stagioni a via Bagnera (74 punti)
  • Trieste Pizza in via Urbana (76 punti)

Il premio speciale per la Pizza al Taglio dell’Anno è andato invece fuori Roma, a testimonianza che questo stile piace parecchio anche al Nord: sembra davvero invitante la Pizzocchera (caciotta, patate e verze, burro di montagna, Silter della val Camonica) proposta da Alimento a Brescia. Speriamo di riuscire presto ad andare ad assaggiare anche le loro pizze!

Foto di Alessandra Farinelli per Pizza On The Road

Inline
Inline